Logo

Sistema Siracusa:Arrestato Calafiore, mentre Garozzo incontra la stampa

Nella mattinata il sindaco di Siracusa ha incontrato la stampa. Il primo cittadino ha annunciato che “Il Comune si costituirà parte civile nella vicenda legata al Sistema Siracusa”.

 

Augustaonline.it

10 febbraio 2018 – È stato arrestato all’aeroporto di Catania, l’avvocato siracusano Giuseppe Calafiore, indagato nell’inchiesta della procura di Messina su procedimenti giudiziari pilotati. Ricordiamo che è accusato dalle Procure di Roma e Messina per associazione a delinquere, corruzione, falso insieme all’avvocato Piero Amara di Augusta, l’ex PM Giancarlo Longo e altre 12 persone. Ricordiamo che al momento della notifica della misura cautelare, Calafiore si trovava già a Dubai. Nei giorni scorsi il suo legale ha fatto sapere che sarebbe tornato in Italia e che non si era volontariamente sottratto alla cattura.
Nella mattinata il sindaco di Siracusa ha incontrato la stampa. Il primo cittadino ha annunciato che “Il Comune si costituirà parte civile nella vicenda legata al Sistema Siracusa”. Ha elencato tutta una serie di circostanze che ruotavano attorno alla vicenda OpenLand che ha visto il comune di Siracusa protagonista per delle autorizzazioni e licenze edilizie non concesse alla famiglia Frontino. L’avvocato Calafiore e alcuni PM , secondo le intercettazioni, hanno preso alcune iniziative , persino aprire un fascicolo contro il sindaco per “simulazione di reato”.

Garozzo non ha risparmiato critiche contro chi avrebbe agito contro la sua persona dal parlamentare uscente Pippo Zappulla al consigliere comunale Simona Princiotta. Ma anche contro Le Iene e qualche esponente dei 5 Stelle che in questi anni hanno espresso giudizi negativi sul suo operato. Ha criticato anche il suo partito “Il PD è stato in silenzio a guardare. Un Pd inesistente se non fosse stato per Sofia Amoddio che alla Camera ha presentato interrogazioni sulla situazione siracusana. Ha poi fatto un parallelismo tra il Sistema Siracusa e la vicenda di Augusta, facendo riferimento a quanto subito dall’ex sindaco Massimo Carrubba e lo scioglimento per presunte infiltrazioni del comune megarese.
Ha voluto rilevare che :”Non ho mai attaccato l’istituzione magistratura. Rispetto le istituzioni ma credo che ognuno di noi abbia il diritto di esprimere le proprie opinioni su chi le rappresenta e a maggior ragione quando si crede che non le rappresentino correttamente o addirittura quando strumentalizzano il potere dell’istituzione”. A proposito di opinioni , oggi il direttore di WebMarte.TV Rosa Tomarchio ha intervistato l’avvocato Francesco Favi, Presidente dell’ordine degli avvocati di Siracusa che ha ripercorso le vicende giudiziarie dell’ex sindaco di Augusta, attualmente imputato per presunto voto di scambio e partecipazione esterna ad associazione mafiosa. La vicenda Sistema Siracusa pone alcuni interrogativi anche sullo scioglimento per mafia del comune di Augusta. A lato il video dell’inetrvista per gentile concessione di Webmarte. – 2018 © www.augustaonline.it



Leggi anche

Redazione

Quotidiano on line di informazione fondato da Gianni D'Anna nel 1992 , prima testata on line di Augusta .Registrata al tribunale di Siracusa al n.06/2001.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi