Logo

Priolo : Procura apre inchiesta su inquinamento Lukoil

04 marzo 2018 – Il sequestro di un tratto di  oleodotto  e l’iscrizione nel registro degli indagati di funzionario della raffineria Isab di Priolo, impianto della multinazionale russa Lukoil. Queste le prime iniziative intraprese dalla Procura di Siracusa che, nei giorni scorsi,  ha aperto un fascicolo  su uno sversamento di olio combustibile  sulla terra ferma e in parte nella prospiciente rada di Augusta. Titolare  dell’inchiesta è il sostituto procuratore Tommaso Pagano,  su disposizione del capo della Procura, Francesco Paolo Giordano.  Questi i fatti che hanno portato all’iniziativa giudiziaria . Pare  che a seguito di un trasferimento di olio combustibile tra due aree interne della raffineria  si sia verificata una  perdita. Quando gli addetti che erano in servizio si sono accorti della variazione di portata a causa della perdita , era già fuoriuscito parecchio prodotto, secondo una prima verifica,  sarebbero fuoriusciti circa 300 mila litri , sia a terra,  sia in mare attraverso una trincea di contenimento che avrebbe versato il prodotto nel “canale O” che sfocia nella Rada Megarese (immagine sotto). Sul posto sono intervenuti i mezzi della Guardia Costiera che ha aperto una sua un’inchiesta sull’episodio di inquinamento marino. Fortunatamente i danni sono stati circoscritti perché nel tratto di mare , come prevedono i sistemi di sicurezza e antinquinamento portuali, nei pressi di pontili e condotte, la presenza  delle panne galleggianti assorbenti che prevengono eventuali perdite.  Sul posto, oltre al personale della raffineria, sono intervenuti   i mezzi antinquinamento e anche i tecnici dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale (Arpa) che hanno prelevato alcuni campioni di acqua da analizzare per poter certificare il reale grado di inquinamento. 

Leggi anche

Redazione

Quotidiano on line di informazione fondato da Gianni D'Anna nel 1992 , prima testata on line di Augusta .Registrata al tribunale di Siracusa al n.06/2001.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi