Logo

Pachino : ancora violenza, un arresto per lesioni

Una giovane donna finisce la Pasquetta in ospedale  dove i sanitari riscontrano la frattura del setto nasale con una prognosi di venti giorni salvo complicazioni. Il giovane che ha colpito l’ex fidanzata è stato posto agli arresti domiciliari.  

 

03 aprile 2018 –  Finisce male a Marzamemi la giornata della Pasquetta per una giovane donna  colpita dal suo ex-fidanzato  davanti a numerose persone che affollavano la località sul mare presa d’assalto nel giorno di festa.  Nel corso della scorsa  notte  i militari della Stazione Carabinieri di Pachino  sono intervenuti per  arrestare  L.M., diciannovenne, incensurato, residente a Pachino.  L’episodio è scaturito  quando l’arrestato  avrebbe incontrato nell’affollata area della movida  la sua ex fidanzata.  Una parola dietro l’altra , il  diverbio, per precedenti incomprensioni, si è improvvisamente trasformato in violenza. Secondo quanto raccontato da numerosi testimoni presenti sul luogo  il diciannovenne  avrebbe colpito la ragazza al volto provocandole la frattura del setto nasale, guaribile, salvo complicazioni, in una ventina di giorni.  I Carabinieri , prontamente intervenuti, hanno bloccato l’uomo e assicurato le prime cure alla giovane  donna che è stata  soccorsa e trasportata nell’ospedale di Noto.  Il giovane è stato arrestato    per il reato di lesioni personali gravi  , accompagnato in caserma, identificato e accompagnato nella propria abitazione  agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria del Tribunale di Siracusa. Nei prossimi giorni l’arrestato , accompagnato da un legale di fiducia, sarà ascoltato dal Gip che dovrà decidere se confermare la misura cautelare in attesa del processo.  Si è trattato dell’ennesimo episodio di violenza ai danni di una donna che confermano il clima di tracotanza verso le donne.  Il pronto intervento dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto e della Stazione di Pachino  conferma anche la costante presenza delle forze dell’ordine sul territorio.  “Si tratta – riferisce una nota del Comando Provinciale dell’Arma –  di un fenomeno drammatico che si può contrastare solo con un lavoro quotidiano condiviso e diversificato in cui assume un ruolo decisione la fiducia verso le istituzioni. L’Arma dei Carabinieri impiegherà ogni risorsa per affrontare con professionalità e competenza lo specifico fenomeno”.  Riguardo la violenza sulle donne ricordiamo che  nel 2013, oltre che modifiche al codice penale, sono state apportate modifiche anche al codice di procedura penale, per la tutela della persona che subisce e  denuncia le violenze, con la possibilità di una immediata applicazione di misura cautelare. – 2018 © www.augustaonline.it

 



Leggi anche

Redazione

Quotidiano on line di informazione fondato da Gianni D'Anna nel 1992 , prima testata on line di Augusta .Registrata al tribunale di Siracusa al n.06/2001.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi