Logo

M’Illumino di meno 2018 ad Augusta




Augusta - millumino di meno Venerdì sera, nonostante il vento freddo, la comunità che ruota attorno all’accoglienza dei migranti si è  trovata  in Piazza Duomo per iniziativa del Centro di Prima Accoglienza “Albachiara” nell’ambito della manifestazione nazionale “M’Illumino di meno 2018” promossa dalla trasmissione Caterpillar di Radio 2  che ha voluto puntare l’attenzione “alla bellezza del camminare e dell’andare a piedi. Perché sotto i nostri piedi c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo“. Gli ospiti del centro Megarese, tutti minori non accompagnati sbarcati in questi anni ad Augusta, sono stati i protagonisti di uno spettacolo etnico fatto  di musica e danze dei loro paesi d’origine. “Il nostro progetto – spiega Chiara Lanzirotti, responsabile del centro – è stato patrocinato dal Comune di Augusta. Il fine era di sensibilizzare a stili di vita sostenibili e in particolare alla riduzione del consumo energetico“. Le luci di Piazza Duomo sono state spente, è partita la musica ritmica delle percussioni e le danze di alcuni dei ragazzi. “L’esibizione – spiegano  gli organizzatori – ha visto la collaborazione di Andrea D’Amico, artista di strada augustano; il supporto del centro locale di Intercultura di Augusta e una rappresentanza dei volontari della Croce Rossa Italiana“.  Dal 2005, ogni anno, una trasmissione di Radio2, Caterpillar, chiede ai suoi ascoltatori di spegnere tutte le luci che non sono proprio indispensabili alle 18 di un pomeriggio di febbraio. Quest’anno  venerdì 23 è l’anniversario del Protocollo di Kyoto, il tentativo dell’umanità di salvare la Terra dalla distruzione indotta dai cambiamenti climatici.  Ad Augusta è stato possibile spegnere solo le luci della Piazza, mentre sono rimaste accese tutte le altre, Palazzo municipale compreso. “Il Centro Albachiara – spiega Chiara Lanzirotti – è una realtà esistente sul territorio augustano dall’Agosto del 2017 , accoglie i minori stranieri non accompagnati  che arrivano in Sicilia. Garantiamo loro una serie di servizi , tramite il supporto dei Servizi sociali affidatari  grazie alla presenza di un’equipe specializzata di cui fanno parte educatori, orientatori, mediatori linguistici e psicologi. Tutte azioni per cercare di valutare il minore al fine di facilitare l’integrazione sul territorio. Quotidinamente – conclude la responsabile del CPA –  proponiamo ai nostri ospiti attività psico-educative, ludico-ricreative e formativa che possano servire come supporto dei minori“.  L’iniziativa di Albachiara comunque ha un doppio significato, la sensibilizzazione al risparmio energetico e  , forse quella che in questo momento è la vera sfida sociale in Italia, la lotta allo strisciante razzismo e un grande esempio di integrazione che parte da Augusta. – 2018 ©  www.augustaonline.it

 


Leggi anche

Redazione

Quotidiano on line di informazione fondato da Gianni D'Anna nel 1992 , prima testata on line di Augusta .Registrata al tribunale di Siracusa al n.06/2001.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi