Logo

Libri : La bolgia delle eretiche di Marinella Fiume

by / 27 aprile 2018 Libri No Comments

Ad Augusta, nella sede dell’Unuci , via XIV ottobre 45,  venerdì 27 aprile, alle 17.45 ,la sezione cittadina di Archeoclub d’Italia, presenta il libro della scrittrice siciliana.

 

Gli onori di casa e i saluti della presidente di ArcheoClub di Augusta MariAda Pansera.  Il presidente della Commissione comunale di Storia Patria , Giorgio Càsole, dialogherà con l’autrice.  Un romanzo inquietante e allegorico sulla donna che si misura con la scrittura e il potere, dal 1500 ai nostri giorni. Una testimonianza della forza delle donne, della loro ripulsa del male, della difesa indomita e della dedizione ai propri ideali a costo della vita. Figure forti di donne realmente vissute che l’autrice ricostruisce su fonti inedite: Ursula, venditrice di pianelle, condannata dal tribunale del Sant’Uffìzio al fuorbando e alla fustigazione; suor Agueda, arrestata come quietista; Francisca, accusata di essere strega e condannata alla damnatio memoriae, Garronfola, affittaletti della flotta spagnola di stanza a Messina, frustata e spogliata dei suoi averi; Gertrude, la terziaria condannata al rogo come molinosista. Tutte eretiche siciliane che la contemporanea Alda, autistica scrittrice fallita siculo-milanese, riesuma dalla bolgia infernale in cui si trovano per farle raccontare in una lingua contaminata, che fa ricorso al siciliano, allo spagnolo, al latino. E poi Sofonisba, pittrice, che è riuscita invece a plasmare a suo piacimento la sua favolosa vita. E Peppa la cannoniera, eroina risorgimentale vittima della sua fiducia nell’illusorio cambiamento politico-sociale di quegli anni. E ancora Mariannina, la poetessa che cercò la Luce all’interno di logge e società di ispirazione magnetista. (   Ordina il libro )


L’autrice :

Marinella Fiume , nata a Noto.  Diploma di maturità classica, laureata il Lettere all’università di Catania. Insegna materie letterarie negli istituti superiori. E’ stata  sindaco di Fiumefreddo di Sicilia per due legislature. Ha scritto parecchi saggi. Ha ricevuto il premio per la cultura “Rosa Balistreri”- II edizione dalla FIDAPA di Giardini Naxos. Sulle donne ha sostenuto : “Malgrado in generale alla società diano molto e ricevano poco, si torna sempre a discutere sulle loro conquiste per farle tornare indietro; è il caso dell’aborto e del divorzio, leggi sulle quali non sono disposta a trattare essendo state una conquista della mia generazione, frutto anche del mio personale, faticoso impegno nel momento in cui aspettavo mia figlia. Allo stesso modo mi sembrano bigotte e moralistiche le discussioni sulla liceità o meno della pillola del giorno dopo. La democrazia non è effettiva se non hanno pari opportunità nel lavoro e nella politica e se non sono equamente rappresentate negli organismi elettivi dello Stato, perciò ho accettato di essere testimonial della campagna dell’“Arcidonna” sulla democrazia paritaria. Tuttavia sono del parere che debbano essere lasciate libere di scegliere e di seguire i propri desideri. Tutte le donne del mondo dovrebbero potersi liberare da vincoli, limiti e condizionamenti sociali, culturali e politici, soggettivi e oggettivi, portandosi dietro l’orgoglio della specificità della propria differenza di genere, che è una risorsa per tutti e per l’intera umanità e l’orgoglio della propria storia. Solo abbattendo la cultura patriarcale si potrà evitare il mostruoso fenomeno del femminicidio“.

Da dove leggete Augustaonline?

View Results

Loading ... Loading ...





Leggi anche

Redazione

Quotidiano on line di informazione fondato da Gianni D'Anna nel 1992 , prima testata on line di Augusta .Registrata al tribunale di Siracusa al n.06/2001.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi