Logo

Il tour estivo italiano di Marcus Miller

Marcus Miller torna in Italia con il suo nuovo “Tour Laid Black”.  Il musicista  torna a comporre ed esplorare nuove sonorità con  una nuova band di giovani musicisti  e la missione di viaggiare nel mondo – paese per paese, città per città, luogo per luogo. 

Sarà un’estate musicale speciale per l’Italia che ospiterà uno dei musicisti più eclettici  del mondo che alla soglia dei sessant’anni  riesce ancora a fare vibrare l’anima e il cuore. In programma tre date . Si inizia Martedi 24 Luglio  al Castello di  Udine nell’ambito dell’evento Udine Jazz.  Seconda data  Mercoledi 25 Luglio  all’Anfiteatro del Vittoriale di Gardone Riviera. Terzo ed ultimo appuntamento Giovedi 26 Luglio a Lucca con Norah Jones . Marcus Miller proporrà al suo pubblico del Laid Black Tour  : The Blues,  Hylife,  B’s River,  Trip Trap,  Papa Was a Rollin’ Stone (The Undisputed Truth cover),  Preacher’s Kid,  When I Fall in Love,  Blast. 

 

Marcus Miller

Il suono del suo basso è tra i più riconoscibili della musica mondiale. Una tra le carriere più invidiabili, Miller ha vinto per  due volte il Grammy  come  compositore / produttore di dieci album acclamati dalla critica  (sette in studio e tre dal vivo).  Marcus non è solo un bassista  è molto apprezzato anche  come tastierista, clarinettista / clarinetto basso. Da circa  trent’anni è uno dei più osannati musicisti dalla critica mondiale.  Il suo curriculum come player vanta oltre 500 partecipazioni  in  studio  di registrazione.  Ha attraversato  tutti gli stili  musicali , ha suonato con i più noti musicisti di fama internazionale.  Rock ( Donald Fagen e Eric Clapton ), Jazz ( George Benson, Dizzy Gillespie, Joe Sample, Wayne Shorter e Grover Washington, Jr. ), pop ( Roberta Flack, Paul SimonMariah Carey ), R & B ( Aretha Franklin e Chaka Khan ), hip hop ( Jay-Z e Snoop Dogg)), blues ( ZZ Hill ), new wave ( Billy Idol ), smooth jazz ( Al Jarreau e Dave Koz ) e opera (collaborazioni con il tenore Kenn Hicks e il soprano Kathleen Battle ).  Miller è anche un ricercato compositore per, oltre  20 i titoli per cui ha firmato le colonne sonosre (dal documentario “I Love” alla favola animata per bambini “The Trumpet and The Swan” al classico “Boomerang” di Eddie Murphy / Halle Berry).

E’ stato l’ultimo collaboratore della leggenda del jazz Miles Davis , contribuendo con la composizione  dell’album “Tutu”  che è un pilastro della musica jazz contemporanea.  Ha collaborato anche con  Luther Vandross , contribuendo a più della metà dei suoi album come produttore, compositore e / o  musicista per una serie di successi come “Power of Love” / Love Power “per il quale Marcus vinse il suo primo Grammy,  per il brano R&B dell’anno  1991.  Lo stile e la professionalità hanno contraddistinto Marcus Miller per tre decenni.  Nato nel 1959 , cresciuto in una famiglia musicale . Suo padre, William Miller  era un organista di chiesa e direttore di coro.  A 13 anni, Marcus era già padrone del  clarinetto, pianoforte e basso, già scriveva brani.  Ha iniziato giovanissimo a lavorare  a New York, suonando il basso e scrivendo musica per il flautista jazz Bobby Humphrey e il tastierista Lonnie Liston Smith . Miller divenne presto un musicista di alto livello, con la partecipazione a oltre 500 album, registrando con musicisti e in tutto il mondo – da Frank Sinatra a Elton John,  da Bill Withers e LL Cool J .Dopo due album solisti di R & B per la Warner Bros. negli anni ’80,  Marcus ha preso una pausa e poi è tornato ringiovanito con  The Sun Do not Lie (1993) e Tales (1995), entrambi rappresentano un brillante  punto di riferimento  dell’evoluzione della musica nera.  Seguono  Live and More nel 1997,   M2 (“M-Squared”) con la sua etichetta 3 Deuces Records , vince il suo secondo Grammy, come miglior album contemporaneo del 2001 per il jazz.  Un secondo doppio live CD, The Ozell Tapes: The Official Bootleg (2003) , seguito da Silver Rain (2005) e Marcus (2008) (pubblicato come Free in Europa e Asia).

Nel 2007  Marcus  è  ospite della North Sea Jazz Cruise e dalla Playboy Jazz Cruise nel 2009 e dai successivi Smooth Jazz Cruises. Nel 2008, ha co-diretto il trio  all-star SMV con Stanley Clarke e Victor Wooten per un album intitolato Thunder  seguito da un lungo tour mondiale.  Indimenticabile il concerto con  The Monte-Carlo Philharmonic Orchestra con il trombettista Roy Hargrove e il cantante Raul Midon  ,    l’evento  registrato dal vivo è stato poi inciso come A Night in Monte-Carlo.  Nell’autunno del 2009, Marcus ha creato una nuova band di giovani musicisti per “Tutu Revisited” – un progetto che è iniziato come evento speciale di una sola notte in concomitanza con l’acclamata esposizione We Want Miles alla Cité de la Musique di Parigi . Il progetto durato  due anni  è riproposto al pubblico  sul CD / DVD Tutu Revisited con Christian Scott .  Nel 2011 Marcus è passato da Tutu Revisited per dirigere un altro trio DMS , una collaborazione funk-jazz con George Duke e David Sanborn . Nell’estate del 2012, Marcus ha ideato e prodotto il tour “Tribute to Miles”, un tour di 9 città in Europa con gli ex alunni di Davis Herbie Hancock e Wayne Shorter, una rivisitazione unica della musica di Miles.  Nel bel mezzo di tutti i suoi tour, Miller ha  trovato il tempo per continuare a lavorare in studio, co-producendo il concept album di George Benson Songs & Stories e il CD di Dave Koz nominato ai Grammy Hello Tomorrow .  Ha co-prodotto anche un brano con Herbie Hancock e il cantante di fama internazionale Juanes dal titolo “La Tierra” per l’ambizioso progetto The Imagine di Hancock . Marcus Miller torna a comporre ed esplorare nuove musiche proprie sul  Reinessance con una messa a fuoco più nitida che mai, una nuova band di giovani musicisti curiosi e dalla mentalità simile, e una missione per viaggiare nel mondo – paese per paese, città per città, luogo per luogo – per portare il messaggio di questo movimento musicale direttamente ai cuori, alle anime e alle menti delle persone. Il suo ultimo  lavoro discografico è  Afrodeezia . – Gianni D’Anna © 2018 AnonimaPop  by www.augustaonline.it

Leggi anche

Redazione

Quotidiano on line di informazione fondato da Gianni D'Anna nel 1992 , prima testata on line di Augusta .Registrata al tribunale di Siracusa al n.06/2001.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi