Logo

Il suono senza tempo degli America

A 48 anni dalla loro nascita il duo più longevo  della musica internazionale tornerà ad esibirsi dal vivo in Italia . Tre le date in programma a ottobre.

 

L’anno 2017 ha segnato il 47 ° anniversario di uno dei gruppi più longevi della musica rock : America. I fondatori, Gerry Beckley, Dewey Bunnell e Dan Peek si sono incontrati al liceo a Londra alla fine degli anni ’60. Il brano “A Horse With No Name” fu un grande successo e scalò le classifiche. America sin dagli inizi ha rappresentato un punto di riferimento per milioni di fans grazie a una serie impressionante di successi. Quarant’anni più tardi, questi amici stanno ancora facendo musica insieme, girano il mondo e continuano a entusiasmare il pubblico con il loro suono senza tempo.

Il viaggio degli  America è segnato dai loro brani più famosi :  “I Need You”, “Ventura Highway”, “Do not Cross The River”, “Tin Man”, “Lonely People” e “Sister Golden Hair”   Una serie  impressionante  di successi.  La combinazione tra il pop rock melodico di Gerry Beckley e l’uso di elementi folk-jazz di Dewey Bunnell, ritmi slanciati latini e immagini liriche impressioniste contrastavano con le più tradizionali tendenze country-rock di Dan Peek .

Gli album degli Stati Uniti – sei dischi d’oro e / o platino certificati, con la loro prima collezione di grandi successi che ha raggiunto quattro milioni di copie vendute. Un mix di sonorità  dal rock   alle ballate soul,  un campionamento  di generi e stili disparati che hanno come sfondo  le grandi pianure americane.Il trio ha vinto il Grammy come Miglior nuovi artisti nel 1972 e ha iniziato a lavorare con George Martin e Geoff Emerick nel 1974. Questo team di successo ha continuato a registrare sette album e diverse hit della Top Ten, tra cui “Tin Man”, “Sister Golden Hair” e “Lonely People.”

Con la partenza di Peek  del 1977, Gerry Beckley e Dewey Bunnell hanno raccolto la sfida e sono andati avanti come un duo. Hanno rinnovato le sonorità, cambiato  produttori e  manager, . Una nuova vena  artistica ha permesso di scalare le  classifiche pop nel 1982 con il singolo “You Can Do Magic”. Durante questo periodo tumultuoso della loro carriera, Beckley e Bunnell si sono ritrovati più maturi . La loro crescita artistica è continuata fino ai giorni nostri. Hanno continuato a sfornare dischi : il cofanetto  Highway 3-2000 del 2000 ,Holiday Harmony , un album composto da classici stagionali e showcase live, Here & Now del 2007, Live In Concert del 2009 : Wildwood Springs , Back Pages del 2011 , e Lost And Found 2015 e America: Archives Vol. 1.

Gli America  sono stati  capaci di superare i confini , sono riusciti a lanciare un  messaggio globale positivo. Il loro pubblico abbraccia  tre  generazioni di fan . “Penso che gli ingredienti  fondamentali di base del sound siano un manifesto internazionale – spiega Beckley – Gli italiani sono grandi fan delle  ballate, sono romantici ,  vediamo la gente che canta. La musica è una lingua internazionale “. Gli America torneranno in tour in Italia. La band si dovrebbe esibire in tre date ad ottobre: il 13 a Roma (Auditorium Conciliazione), il 14 a Bologna (Teatro Auditorium Manzoni) e il 15 a Milano (Teatro Dal Verme). “A horse with no name”, “Ventura highway”, “I need you”, “Tin man”, “Don’t cross the river”, “You can do magic”, “Lonely People” e “Sister Golden Hair”, alcune delle loro hit mondiali che riproporranno dal vivo.  (Original Album Series (5 CD)  )   –  Gianni D’Anna © www-augustaonline.it

Leggi anche

Redazione

Quotidiano on line di informazione fondato da Gianni D'Anna nel 1992 , prima testata on line di Augusta .Registrata al tribunale di Siracusa al n.06/2001.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi