Logo

Augusta – teatro : I due signori della signora

Commedia brillante in due atti scritta da Felix Gandera. Adattamento e regia di Patrizia Gula – Compagnia Redicuore.  L’amore tra passione e sicurezza con un salto nel tempo dalla Bella Epoque ai nostri giorni.  

 

02 maggio 2018 – Un paio di ore trascorse  gradevolmente al teatro,  capita di rado ad Augusta. Continua con discreto successo di pubblico la rassegna  proposta dalla Federazione Italiana Teatro Amatori di cui è referente per la provincia di Siracusa Stefania Arena.   In scena il lavoro teatrale del commediografo francese  Felix Gandera  scomparso nel 1957.  La scena ha inizio nella Bella Epoque.  Marta (Stefania Arena)   divorzia dal marito  Adolfo (Salvo Mazziotta),  a causa della sua condotta libertina,  e si risposa con il metodico e maniacale Giorgio (Erminio Fazio)  proprietario di una sartoria.  La vita della coppia scorre nella routine quotidiana senza molti slanci passionali. Giorgio  vive al ritmo segnato dalle lancette del suo orologio, senza sussulti, casa e lavoro. La donna si abitua presto. Gli equivoci saltano fuori e prendono il sopravvento della noiosa routine familiare quando il marito Giorgio necessita di un prestito per l’acquisto di nuovi macchinari per la sua sartoria. Marta si rivolge alla facoltosa zia Irene (Marilena Russo) . La ricca zia, dalla mentalità retrò,  non sa nulla del divorzio e non sa della presenza di un secondo marito della nipote.




La risposta alla richiesta di un prestito infatti è recapitata al primo marito che un giorno torna in casa di Marta per comunicare alla ex moglie che la zia ha accettato di prestare il denaro richiesto e che stava per arrivare personalmente a consegnarlo.  La notizia dell’arrivo della Zia mette a soqquadro la vita coniugale di Marta che si ritrova in casa con il primo e il secondo marito, con la presenza della vulcanica cameriera Leonia (Titti Puzzo) e un’amica , ballerina di varietà, (Daniela Morello) estimatrice del primo marito.  Il cambio scena tra il primo e secondo atto e come una macchina del tempo, dalla Parigi del  1890  a quella del 2018.  Divertenti situazioni, colpi di scena, ritorni di fiamma e bugie, sono gli elementi che condiscono la commedia che scorre fluida, grazie all’adattamento di Patrizia Gula che , ancora una volta, dimostra la bravura nel riuscire a costruire un’azione teatrale gradevole e dinamica. Alla fine Marta è costretta a scegliere se ritornare ad essere una donna desiderata e passionale o rimanere prigioniera della fredda atmosfera di un maniacale marito a cui, in fondo, interessano di più gli affari.  Una scoppiettante Marilena Russo riesce a impersonare e dare vita a una convincente  Zia Irene. Brava anche Titti Puzzo che nella parte della cameriera dell’Est strappa gli applausi a scena aperta.   Il finale è stato personalizzato dalla regista. Un finale tutto al femminile con le quattro attrici che sul palco riscrivono il finale  a discapito dei maschietti. “Noi donne ci siamo evolute, emancipate,  cominciamo a conquistare, sempre più numerose , quelle posizioni che prima erano esclusivamente maschili. Ruoli importanti in ogni campo“. Un finale adattato, forse non a caso,  alla città che in alcuni ruoli importanti vede appunto donne ai vertici : Comune, Commissariato Pubblica sicurezza e Compagnia dei Carabinieri.  Finale cambiato in scena con una sorta di moviola al contrario.  Hanno contribuito al successo, oltre agli attori e la regista,  per la  scenografia  e Franco Arena; Direzione di scena : Eleonora Liotta e Kate Battaglia; Costumi di Titti Puzzo; Tecnici audio e luci : Tiziana Lamantea, Laura Amara e Daniele Fisicaro; Assistente alla regia Danilo Riciputo. – 2018 © www.augustaonline.it

 

 

Da dove leggete Augustaonline?

View Results

Loading ... Loading ...



Leggi anche

Redazione

Quotidiano on line di informazione fondato da Gianni D'Anna nel 1992 , prima testata on line di Augusta .Registrata al tribunale di Siracusa al n.06/2001.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi