Logo

Augusta : Sonatrach incontra i dipendenti della Raffineria Esso

Si è tenuto oggi alla raffineria Esso di Augusta, un incontro tra la Sonatrach e i rappresentanti sindacali delle segreterie nazionali, territoriali e aziendali.

 

16 maggio 2018 – Lo riferisce una nota  dell’Ufficio Comunicazione e Stampa die Esso Italia Srl :”L’incontro , che segue quello dello scorso 9 maggio tra Esso e sindacati,  – ha avuto come oggetto la presentazione della Sonatrach, a seguito dell’accordo raggiunto tra la  Esso e la compagnia petrolifera di Stato algerina per la cessione del ramo d’azienda costituito dalla raffineria e da tre depositi carburante associati. Nel corso della riunione , alla quale è intervenuto anche Abdelmoumen Ould Kaddour, CEO di Sonatrach,   è stata confermata la volontà da parte dell’acquirente di mantenere la continuità gestionale, i livelli occupazionali e gli alti standard in materia di salute, sicurezza e ambiente“. All’incontro  è seguita un’assemblea sindacale e un incontro tra Sonatrach  e il personale della raffineria.   La Raffineria siciliana è strategica per l’Algeria per la raffinazione del petrolio dei suoi campi petroliferi che saranno trasformati in gasolio e benzina da importare per rispondere alla domanda crescente di combustibili del paese Nord-Africano. L’obiettivo è risparmiare circa due miliardi di dollari di prodotti importati. L’acquisizione dei tre terminal  della Esso Italiana aumenterà l’autonomia del consumo di diesel e benzina dall’Algeria di diversi giorni di consumo. Mentre è in fase avanzata la costruzione di una nuova raffineria.  Ricordiamo che l’amministratore delegato della compagnia petrolifera di Stato, nominato nel marzo 2017, il poco più di un anno ha messo a segno una serie di accordi e acquisti  che dovranno rilanciare  le attività della compagnia algerina nel panorama internazionale   dei prodotti petroliferi e dell’energia.  Il signor Ould Kaddour ha riferito a Algerie Press Service  “Che dopo la gara indetta in agosto 2017  per la raffineria di Augusta ,Sonatrach aveva anche contratti con altri tre partner.”  Il  manager sin dai primi momenti  del suo incarico ha sfoderato un’incredibile capacità di contrattazione. Sull’acquisto della  raffineria Esso di Augusta ha commentato all’Agenzia di stampa “Algerie Press Service” :”Abbiamo acquistato una raffineria  ad un prezzo straordinario. Meno di un miliardo di dollari, sapendo che il progetto di raffineria di  Hassi Messaoud costerà alla compagnia tra i  3 e i 4 miliardi“. La Sonatrach non ha acquistato solo il pacchetto  della raffineria Esso di Augusta.   Ould Kaddour  ha anche confermato all’agenzia di stampa  algerina anche la firma di un memorandum d’intesa tra Sonatrach e il gruppo francese Total su un progetto petrolchimico del prossimo futuro .  La creazione di  una joint venture tra la compagnia petrolifera nazionale Sonatrach e il gruppo francese Total per la realizzazione, lo sviluppo e il funzionamento di un complesso di produzione di polipropilene  e deidrogenazione del Propano.  Con una capacità produttiva di 550 mila tonnellate / anno di polipropilene, utilizzando un carico di 650 mila  tonnellate / anno di propano dagli impianti di separazione GPL di Arzew . “Questo progetto petrolchimico comprenderà un impianto di deidrogenazione del propano (PDH), un’unità produttiva in polipropilene e un’unità logistica all’avanguardia“, ha spiegato Toufik Hakkar, direttore esecutivo dello sviluppo commerciale e marketing di Sonatrach. La struttura di partnership in questo progetto è del 51% per Sonatrach e del 49% per Total.  Chi è l’amministratore delegato di cui parla tutta la provincia, che è ricevuto nei Palazzi delle amministrazioni dove la multinazionale americana era invece osteggiata?  

Abdelmoumen Ould Kaddour laureato  in Ingegneria  Chimica all’Università Tecnica Nazionale di Algeri, un master e un dottorato di ricerca in Ingegneria Chimica presso il Massachusetts Institute of Technology (MIT) Stati Uniti d’America. La sua tesi di dottorato : “Lo studio strategico sul roll-over in contenitori per il GNL”. Nel 2000 , si è laureato alla Harvard University Graduate School of Business Administration: Leading Professional Service Firms. Dal 1982 al 1992, è stato  Direttore del Centro di Ricerca Sviluppo Materiali  alla Commissione di ricerca (UNHCR), dove ha partecipato alla elaborazione della strategia di ricerca nel campo delle energie solari e nucleari per l’Algeria. Dal 1982 al 1986 , è stato responsabile della creazione di Centro di Ricerca ed Espolarione e il Dipartimento di Ingegneria di ricerca e viluppo dei Materiali ( CDM). Nel 1985 e 1986 , ha fondato, rispettivamente, a Sidi Bel Abbes e Ain Defla, celle fotovoltaiche unità incapsulamento per lo sviluppo di energia solare in Algeria così come un laboratorio di ricerca scientifica metalli ( metallurgia). Al suo attivo gli studi per conto di Centro Sviluppo Materiali (MDC) e   Centro di sviluppo tecnologia nucleare, in collaborazione con un’unità di sviluppo di elementi di combustibile. Nel 1989 , ha installato un’unità di purificazione dell’uranio per ottenere polveri di combustibile nucleare e un’unità di produzione di elementi di combustibile. Nel 1992 , ha fondato come  amministratore delegato  Condor Engineering Spa (società di progettazione e sviluppo di computer)  tra cui sono  azionisti SONATRACH, NAFTEC e il CDM (Materials Development Center). Nel 1993 è stato nominato Chief Executive Officer di Brown & Root – Condor, una società per azioni algerina-americana (posseduta al 51% da SONATRACH, Naftec e CDM e al 49% da Brown & Root).  Ha  presieduto durante l’anno fiscale 2005 , il Consiglio di Amministrazione di BRC-Construction (BRC-C) in seguito all’acquisizione del 70% del capitale della Building Construction Company di El Achour (ESCB) . Dal 2009   si è dedicato alle attività di consulenza sia in Algeria che all’estero. Ha partecipato a diversi progetti dell’industria petrolifera e del gas in diversi paesi, tra cui il Qatar, l’Algeria, il Senegal e la Francia. Durante la sua carriera, Abdelmoumen OULD KADDOUR ha guidato, come manager, numerosi progetti Oil & Gas nella lavorazione del gas, recupero di gas, trattamento delle acque oleose, connessione del pozzo, recupero del gas torcia,  oleodotti o gasdotti, stazioni di pompaggio, fabbrica di produzione di isobutano, apparecchio di disidratazione del gas naturale, lo studio di ottimizzare il funzionamento del campo Hassi Messaoud e rete di trasporto di idrocarburi. 

È anche autore di numerose pubblicazioni e studi strategici in Ingegneria Chimica, sviluppo di raffinazione e petrolchimica, ingegneria petrolifera, trasporto di condotte di carburanti e GPL. Possiamo menzionare in particolare:

  • Piani strategici Brown & Root-Condor 1996-2000 e 2003-2012.
  • Studio strategico per lo sviluppo della raffinazione e della petrolchimica per conto di SONATRACH.
  • Studio della ristrutturazione dell’ENEP per conto del Ministero dell’Energia e delle Miniere.
  • Valutazione tecnico-economica dei progetti di trasporto per gasdotto e GPL.
  • Algerian New Deal Initiative (ANDI); Studio strategico per lo sviluppo economico dell’Algeria (rapporto in 07 volumi).
  • Progressi in ingegneria nel campo degli idrocarburi. Rivista del Ministero dell’Energia e delle Miniere – Novembre 2006.
  • Ingegneria, la locomotiva dello sviluppo economico; un motore per la crescita economica: Rivista del Ministero dell’Energia e delle Miniere – Novembre 2006.
  • Studio prospettico applicato, Algeria 2015.
  • Modello del consumo energetico algerino entro il 2030.

Il 20 marzo 2017 , Abdelmoumen OULD KADDOUR è stato nominato Chief Executive Officer di SONATRACH. 



Leggi anche

Redazione

Quotidiano on line di informazione fondato da Gianni D'Anna nel 1992 , prima testata on line di Augusta .Registrata al tribunale di Siracusa al n.06/2001.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi