Logo

Augusta- Refezione scolastica : anno zero

La FLC CGIL di Siracusa intende attivare tutte le possibili azioni volte a sostenere una soluzione che garantisca i diritti finora lesi degli alunni del  Comune di Augusta.

 

24 marzo 2018 – “Attivare la procedura amministrativa prevista per i servizi sociali indispensabili riservati agli alunni portatori di Handicap“. Lo chiede  Paolo Italia         Segretario  FLC  CGIL Siracusa e Sicilia,  il sindacato di tutti coloro che lavorano nei settori della scuola (pubblica e privata), dell’educazione degli adulti, dell’università, della ricerca, della formazione professionale, dell’alta formazione artistica e musicale. Italia negli ultimi mesi ha avuto un’interlocuzione epistolare con  l’amministrazione Di Pietro  in merito al “Servizio di refezione” negli istituti scolastici comprensivi del comune di Augusta per l’anno scolastico in corso e per i prossimi. Oggi ha scritto  ai rappresentanti eletti dai cittadini , alla presidente del consiglio comunale Sarah Marturana e ai consiglieri. Già lo scorso 11 marzo  il sindacalista aveva  richiesto al Sindaco “di riferire sullo stato dell’arte del servizio di Refezione Scolastica” .  “La prima cittadina – riferisce Italia – ha risposto  il 21 marzo  evidenziando l’impossibilità di ripristinare il servizio in argomento“.  Secondo  FLC CGIL “tale disservizio si configura a torto anche di alunni diversamente abili che frequentano i corsi a tempo pieno della Scuola dell’Infanzia e Primaria,  a tempo prolungato della Scuola Secondaria di 1° grado“.  Ricordiamo che nel programma elettorale 5 Stelle , nel capitolo  “Democrazia diretta e Servizi sociali”   era previsto  il punto  “Riorganizzazione delle mense scolastiche”  . A oltre mille giorni dall’inizio del mandato nessuna iniziativa.  Le mense scolastiche rimangono a carico delle famiglie e con soluzioni adottate dai dirigenti scolastici. Ecco l’odierno appello del sindacato per   “attenuare le criticità già segnalate per tempo da diversi Dirigenti Scolastici e rimasti a tutt’oggi inevasi da questa amministrazione comunale“.  Tecnicamente  tutti i capitoli pare siano stati azzerati durante il Commissariamento,  poi la neo amministrazione ha voluto a tutti i costi il dissesto, adesso ci sono in cassa circa 20 milioni  che rimangono inutilizzabili se non si approvano i bilanci.  Dovrebbe però esistere  un fondo  “di riserva”  dal quale un sindaco può prelevare per  aggiungere fondi  a capitoli di bilancio già predisposti. Il  problema  del Comune di Augusta, in questi ultimi anni, è che ha una cospicua liquidità che non riesce a spendere,  avendo  i capitoli azzerati, mancano gli strumenti tecnici di manovra finanziaria.   Appare evidente che  in oltre due anni  sono riusciti ad approvare solo il bilancio stabilmente riequilibrato 2015 /2017 , nonostante gli esperti  chiamati al capezzale delle Finanze comunali, mentre decine di milioni disponibili non si possono spendere. Intanto in giro il solito mantra  “non ci sono soldi” alla faccia della trasparenza.    Tra le preoccupazioni  che Paolo Italia avanza da non sottovalutare una sorta di reazione a catena.  L’organizzazione sindacale infatti  evidenzia  che “l’azione politica attuata dall’amministrazione, non solo genera da qualche anno questo disservizio nei confronti dei cittadini, ma si potrebbe anche configurare una inaccettabile riduzione dei posti di lavoro di personale docente, A.T.A nonché del terziario, a causa della futura dismissione dei corsi pomeridiani. Inoltre non è concepibile – sostiene Italia – il mancato supporto ai Dirigenti Scolastici nelle loro più profonde azioni rivolte a superare le problematiche relative alla gestione dell’offerta formativa e del diritto allo studio“. – Gianni D’Anna © www.augustaonline.it



Leggi anche

Redazione

Quotidiano on line di informazione fondato da Gianni D'Anna nel 1992 , prima testata on line di Augusta .Registrata al tribunale di Siracusa al n.06/2001.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi