Logo

Augusta : Programma o promessa elettorale 5 Stelle? Democrazia diretta e Servizi sociali

Continua il “viaggio” all’interno del Programma 5 Stelle . Dopo il primo capitolo “Urbanistica e Lavori pubblici” , il secondo Bilancio e Sviluppo , il terzo capitolo Cultura , Beni Culturali e Sport e il quarto capitolo Energia e mobilità. Augustaonline analizza il quinto punto , forse quello che doveva rappresentare una vera rivoluzione che, invece, si sta dimostrando il più disatteso.
Democrazia diretta e Servizi sociali. Sulla “democrazia diretta” i 5 Stelle hanno riempito paginate di social network di pagine web. Ad Augusta gli argomenti del capitolo sono stati quasi tutti disattesi. A iniziare dal Referendum abrogativo e propositivo senza quorum che a ridosso dei mille giorni di governo non è mai stato preso in considerazione.
-Question time e streaming delle riunioni : Il termine streaming dovrebbe significare un flusso di dati audio/video che dovrebbero essere inviati in presa diretta per rendere partecipe i cittadini della vita amministrativa. Nessuno streaming delle riunioni. L’unico streaming è quello delle sedute di consiglio comunale ma non avviene in diretta live. La trasmissione è differita. La questione è stata anche dibattuta in aula. La minoranza ha chiesto una revisione del software/hardware per offrire ai cittadini un reale live streaming.
-Riduzione del 30% di tutte le indennità : Uno dei pasticci di quest’amministrazione. Annunciato e messo in atto con la determina n.91 del 27/07/2015. Nel dicembre 2017 la giunta con una nuova delibera chiede :”di modificare il precedente atto. Applicando la riduzione del 30% sul netto e non più sul lordo. Corrispondere per il 2017 l’intero importo decurtato dei mesi da gennaio a ottobre. L’eliminazione dei capitoli di bilancio appositamente aperti per il 30% trattenuto a sindaco e amministratori. Gli amministratori apriranno un conto corrente bancario per versare le somme trattenute“. Quindi ricapitolando le somme trattenute non passeranno più dal bilancio comunale ma dovrebbero essere versate su un conto correte bancario privato fuori dal bilancio comunale. Le somme poi dovrebbero essere utilizzate per scopi sociali e di utilità per la collettività.
-Modifica statuto per contrastare gettonopoli : nessuna iniziativa.
-Efficentamento dell’ufficio reclami : nessuna iniziativa.
-Consulta per la disabilità : Nessuna iniziativa.
-Consulta del terzo settore : nessuna iniziativa.
-Riorganizzazione delle mense scolastiche : Nessuna iniziativa. Le mense scolastiche rimangono a carico delle famiglie e con soluzioni adottate dai dirigenti scolastici.
-Riduzione spese per consulenze legali esterne : Le consulenze continuano a essere pagate.
– Accoglienza e integrazione dei rifugiati politici : nessuna iniziativa.
-Servizio di assistenza domiciliare integrata : Il servizio era già presente.
– Banca del tempo : Nessuna iniziativa. © 01 febbraio 2018 © www.augustaonline.it



Leggi anche

Gianni D'Anna

Un artigiano del giornalismo che ama scrivere le notizie parola dopo parola. Isolano convinto...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi