Logo

Augusta : Morte Andrea Fazio, aperte due inchieste

Due inchieste parallele sono state avviate per ricostruire il tragico  incidente che ha causato la morte prematura dell’operatore di volo della Marina Militare. La prima della procura militare , la seconda dalla Procura di Siracusa che dovranno accertare i fatti.  

 

 

07 aprile 2018 – Cosa è accaduto quella notte a bordo dell’elicottero AB 212 che si apprestava all’appontaggio sul Pattugliatore d’altura  Borsini, nelle acque del Mediterraneo Meridionale?  Se lo chiedono tutti. Perché un’operazione di appontaggio che il personale compie centinaia di volte  è finita così tragicamente?  Si è trattato di un problema tecnico o altro?  A rispondere a queste domande saranno due inchieste parallele.  Sul’accaduto la Procura militare di Roma ha aperto un’inchiesta che è stata affidata al sostituto Marco De Paolis. Un’altra inchiesta è stata avviata dalla Procura di Siracusa. Adesso sarà importante , ai fini dell’inchiesta,  il recupero del veicolo che pare si sia inabissato a causa delle cattive condizioni del mare al momento dell’ammaraggio.  Il corpo di Andrea Fazio, è stato sbarcato da Nave Borsini, adesso è a disposizione dell’autorità giudiziaria nella camera mortuaria dell’ospedale Muscatello di Augusta dove sarà effettuata l’autopsia che dovrà verificare le cause del decesso dell’esperto Operatore di Volo.  Ricordiamo che durante l’appontaggio, intorno alle ore 22.30 di giovedì 5 aprile, per cause da accertare , il veivolo della marina Militare AB212 è finito in mare. Quattro dei cinque membri dell’equipaggio, tra cui due fucilieri del Battaglione San Marco, sono riusciti ad uscire incolumi , mentre il sottufficiale  augustano, nonostante avesse compiuto in addestramento l’azione di uscire fuori dall’acqua dopo un incidente,  è rimasto all’interno dell’abitacolo.  E’ stato tirato fuori e portato a bordo di nave Borsini privo di coscienza.  Purtroppo ogni tentativo di rianimazione è stato vano.  Non ci si riesce a dare pace per la tragica conclusione di una esercitazione notturna di routine.  Andrea Fazio era considerato dai colleghi e dai superiori  “un esperto e apprezzato operatore di volo con una solida preparazione professionale e una vasta esperienza sugli elicotteri della Marina Militare“.  L’Aviazione della Marina recluta e forma la figura professionale “Operatore di Volo , come  parte integrante dell’equipaggio di un elicottero. Prima di accedere nell’abitacolo bisogna passare una dura a selezione. Andrea è risultato idoneo alla visita medica effettuata in uno degli Istituti Medico Aero Spaziali dell’Aeronautica Militare. Poi  bisogna superare un addestramento della durata di circa undici mesi, con lezioni di aerodinamica, di sensori degli elicotteri, di sicurezza del volo ed equipaggiamenti di salvataggio, al termine del quale si consegue  il “brevetto di specialista di elicottero”.  Al completamento del corso, gli Operatori di Volo sono destinati ai Gruppi di Volo a secondo del modello di  elicottero sul quale hanno conseguito la  specializzazione.  Andrea Fazio  aveva messo al servizio della Marina, sia a terra che a bordo delle unità della Squadra navale , le conoscenze e capacità tecniche acquisite.  Andrea Fazio aveva una decennale esperienza nel gruppo elicotteri di  Maristaeli Catania . Quarant’anni da compiere, il sottufficiale  nato ad Augusta,  aveva partecipato a diverse operazioni internazionali: tra queste l’operazione antipirateria “Atlanta” del 2012.  “Lo ricordiamo tutti  per quello che Andrea era, – commenta  il Capitano di fregata Francesco Purrone, comandante del Nucleo 2 elicotteri di Maristaeli  – un operatore di volo molto professionale, appassionato alla sua professione. Era una persona affabile e affidabile da un punto di vista del comando.  Per noi è una grande perdita“.  In città sin dai primi momenti  tanta commozione.  Lo piangono i familiari , genitori e fratelli, gli amici e quanti lo conoscevano.   Adesso, a conclusione dell’iter giudiziario,  si attende il momento  del saluto che la città tributerà al militare gentiluomo che ha vissuto la sua passione sino in fondo.  – 2018 © www.augustaonline.it

 

 



Leggi anche

Redazione

Quotidiano on line di informazione fondato da Gianni D'Anna nel 1992 , prima testata on line di Augusta .Registrata al tribunale di Siracusa al n.06/2001.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi