Logo

Augusta : La rabbia e l’orgoglio, l’altro lato della stessa medaglia

Profondo rispetto della professione di giornalista e per il lavoro dei colleghi che quotidianamente, ognuno con il proprio ruolo, si sforzano di informare i propri lettori o spettatori. Un approccio distaccato è difficile quando si sente parlare in modo non appropriato della propria città.  Esistono però opinioni e linee editoriali che non possono essere ignorate. Ognuno ha una propria verità e un modo per raccontarla. 

 

30 aprile 2018 –  Doverosi i complimenti per il lavoro  di Webmarte.tv , con il suo patron Francesco Carrubba in testa che  ha voluto confezionare un prodotto  editoriale per dimostrare che Augusta è anche futuro e non solo presente noioso e indefinito o passato nero e tempestoso.  La giovane Michela Italia ci ha messo tutta se stessa per contrastare la più navigata e famosa stella del giornalismo televisivo paracadutata un giorno ad Augusta di cui forse non conosceva neanche l’ubicazione.  La linea editoriale del programma è indicata  sul sito ufficiale “Il programma che mette al centro la provincia italiana e racconta le storie, personali e politiche, dei sindaci e degli amministratori che stanno cambiando la geografia politica del Paese“.  La schermata iniziale  del programma però porta anche un sottotitolo “la città, il futuro, la politica“.  Nel caso della puntata su Augusta  di futuro neanche l’ombra.  La conduttrice, arrivata come il vento di maestrale, ha registrato e girato ore di interviste da cui poi la produzione ha preso interventi di pochi minuti, a seconda della “notorietà” dell’intervistato. Senza mettere in conto che molti dei protagonisti famosi da decenni vivono altrove.   Augustaonline.it  la stessa sera della messa in onda ha così commentato la trasmissione Rai  Fuori Roma  : “Ci piace andare contro corrente , lo facciamo da 26 anni, tanti sono gli anni di “anzianità” della nostra testata che gode anche di una discreta credibilità.  Mentre andava in onda un “servizio” giornalistico discutibile, poco obiettivo e preconfezionato solo sulle negatività della città, la squadra cittadina di calcio a 5 conquistava la Coppa Italia A2.  Nel frattempo l’attenzione di un’altra parte della città è attirata dalle interviste di esuli famosi, che vivono in giro per l’Italia,  volti cittadini noti e meno noti. Tutti sembrano  spingere la mano per affossare una città già in ginocchio che sta tentando di risalire la china. Dettagli su dati  finanziari errati, grossolanamente accettati da chi ha confezionato la trasmissione. Non si parla dell’investimento di privati che sta cambiando il volto a quella che era una delle aree più degradate alle pendici dell’isola, quel porticciolo turistico che rappresenta come il Maritime un messaggio di speranza su cui puntare”.   ( Articolo 18 marzo 2018   ) –     




 Perché , pur rispettando le opinioni altrui, ritengo  importante esprimere un dissenso , non sul contenuto, ma sui metodi , facendo notare che la giornalista, forse volutamente , ha ignorato  uno dei capitoli fondamentali del programma :  “il futuro“.  Come linea editoriale ho preferito non dare ulteriore pubblicità a una trasmissione che per certi versi era discutibile, con giudizi affrettati.  Non meritava tutta la pubblicità che inevitabilmente ha ricevuto, ancora oggi.  Numerosi intervistati sono stati “ammaliati” dalla famosa giornalista, molti hanno anche parlato e agito per affermare un ego sproporzionato  abituati come sono a talk-show televisivi o al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica per  un elevato narcisismo. Se le opinioni trasmesse dei più o meno noti sono da accettare per quello che sono, non è stato bello vedere chi ha ruolo istituzionale cadere nella trappola e mostrarsi quasi come una persona di passaggio e non chi avrebbe invece il dovere di difendere la città davanti a simili spettacoli fuorvianti.   Quando si confezionano prodotti editoriali ,comunque , si corre il rischio di dimenticare qualcosa o qualcuno. Augustaonline  con 26 anni di anzianità non intende ricevere lezioni di giornalismo da nessuno  e non intende farne. Su Augusta , che ha i suoi problemi noti e meno noti,  al di là delle ipocrisie personalizzate, in tanti dovrebbero fare un’approfondita analisi di coscienza.  Augustaonline da 26 anni è sempre presente in rete, nel bene e nel male,  per denunciare o osannare.  Basti pensare che da dieci anni Augustaonline è su Facebook dove ha lanciato il progetto editoriale Fotografare Network di cui fanno parte Fotografare Augusta e Fotografare Brucoli, in parole semplici oltre 12 mila scatti del territorio, dei monumenti, delle attività culturali, tradizioni religiose, uomini e cose.  Augustaonline.it  , senza offesa per nessuno, è  la storia per immagini e parole della città.  (Il video “Fuori Roma, dentro Augusta è di Webmarte.tv)  – Gianni D’Anna 2018 © www.augustaonline.it   

Da dove leggete Augustaonline?

View Results

Loading ... Loading ...




Leggi anche

Redazione

Quotidiano on line di informazione fondato da Gianni D'Anna nel 1992 , prima testata on line di Augusta .Registrata al tribunale di Siracusa al n.06/2001.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi