Logo

Augusta : Il neo senatore Pino Pisani ringrazia gli elettori

Voglio ringraziare gli elettori delle province di Siracusa e Ragusa che hanno scelto il Movimento 5 Stelle come forza politica a sostegno e tutela dei loro diritti nelle sedi istituzionali. Voglio anche esprimere la mia gratitudine per la fiducia e la stima che hanno riposto nella mia persona ed assicurare, nel contempo, che manterrò fede, con massimo impegno, all’incarico di rappresentarli nel Senato della Repubblica”. Questo il primo commento ufficiale del neo senatore 5 Stelle Giuseppe Pisani (immagine a lato). Il medico augustano era stato candidato nella circoscrizione Sicilia nel collegio Uninominale Siracusa 09. E’ stato eletto a colpo sicuro con 161.799 preferenze (53,85%). Ad Augusta Pisani ha ottenuto 8.960 voti (52,98%) di cui 1.122  personali. Ricordiamo che lo stimato medico, alle amministrative del 2015 che portarono i 5 Stelle al governo della città, fu il più votato in assoluto con 830 voti.  Il medico radiologo, molto conosciuto e stimato in città, era stato indicato come uno dei prescelti del meet-up Augustano alla carica di sindaco, poi il movimento decise di candidare l’avvocato  Cettina Di Pietro. Pisani è considerato uno dei pilastri su cui si fonda l’amministrazione pentastellata , almeno fino alle sue dimissioni presentate nel marzo 2016  “dovute esclusivamente a motivi di salute“.  A due anni di distanza da quella decisione Augusta se lo ritrova, pienamente guarito e rinvigorito,  eletto al Senato. Gli elettori  lo rivotano, confermandogli la fiducia con circa 400 voti in più dalle ultime amministrative. Un consenso basato solo sulla parola, anche perché  il suo operato d’amministratore si bloccò improvvisamente un pomeriggio del 4 marzo del 2016, non ha potuto dimostrare il suo valore sul campo. E’ stata riconfermata la fiducia nonostante fosse ritornato tra le quinte dell’amministrazione Di Pietro come “consulente del sindaco per la Sanità”, nonostante quel capitolo del programma elettorale è ancora con troppe caselle vuote sui punti portati a termine.  Come Augustaonline ha scritto allora “Pisani è una persona stimata, impegnata nel sociale, comunque un uomo corretto e propositivo”. Le ragioni del suo passo indietro nel 2016 “rimangono una decisione personale e come tale andava rispettata”. Oggi Pisani sembra un’altra persona, sorridente, a suo agio, consapevole dell’impegno assunto nei confronti degli elettori, non solo quelli di Augusta, ma delle provincie di Siracusa e Ragusa. “Confido di espletare il mio mandato con la stessa dedizione e lo stesso scrupolo che hanno segnato la mia carriera di medico,  – sostiene Pisani – nel corso della quale ho avuto modo di apprezzare il valore immenso dell’umiltà degli uomini e del rispetto dell’ambiente in cui viviamo. Agli elettori che mi votarono tre anni addietro, nelle precedenti elezioni amministrative del Comune di Augusta, voglio dire che non ho mai scordato i loro voti e che il mio impegno, oggi, è ulteriormente rafforzato dalla riconoscenza per la loro immutata stima. Mi auguro – conclude la nota – che possano maturare le condizioni per un governo del Movimento 5 Stelle al fine di attuare una politica di servizio ai cittadini, lontana dagli interessi di parte, che possa ridare speranza, lavoro e dignità alla nostra terra ed al nostro meraviglioso Paese“. Ci auguriamo che questa volta tutto vada per il meglio nella carriera politica da Senatore della Repubblica,  anche se questa legislatura sembra essere caratterizzata da grosse incognite a causa dei numeri in campo.  I 5 Stelle hanno stravinto  confermando il loro periodo d’oro. Però nonostante siano il primo partito d’Italia , non hanno il numero sufficiente di seggi (221) per poter governare da soli. A differenza  della coalizione del Centro-Destra che di seggi ne ha 260.  Per la Camera dei deputati, formata da 630 membri, la maggioranza assoluta  è pari a 315 + 1.  Un’incognita che ha palesato  la difficoltà dei grillini a formare un governo senza l’aiuto di altri gruppi parlamentari. Si metterebbe in discussione uno dei fondamentali punti che da anni gridano nelle piazze, dove hanno sempre sostenuto che  il Parlamento è popolato da ladri, faccendieri, disonesti.  Il Parlamento secondo gli slogan grillini è un luogo dove si mettono in atto i peggiori inciuci. Adesso la situazione politica si presenta diametralmente opposta, sono una forza politica che si candida alla guida del Paese, hanno la necessità di fare accordi con altre forze esterne al loro ex-movimento. Nelle ultime ore la metamorfosi si è completata.  All’alba del 5 marzo  da movimento  si è trasformato in partito tradizionale.   Quelli che prima erano considerati  “inciuci” per gli altri, adesso  si sono trasformati in “apertura al dialogo con le altre forze politiche”. Inesorabilmente il bruco diventa farfalla. Adesso pare non abbiano intenzione di chiedere  neanche più il parere della rete.  Il concetto  “Uno vale uno” sembra essere stato archiviato in soffitta. – Gianni D’Anna © 2018 www.augustaonline.it 




Leggi anche

Redazione

Quotidiano on line di informazione fondato da Gianni D'Anna nel 1992 , prima testata on line di Augusta .Registrata al tribunale di Siracusa al n.06/2001.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi