Alberghi Augusta Calendario eventi Immagine del giorno Mappa Augusta


|HOME | Arch. articoli| Aziende |Cconsigli utili | Meteo| Porto| Monumenti| Traffico| Numeri utili| Redazione|
Augustaonline 25 anni d'informazione indipendente
Pubblicità |Canale viaggi| Crociere | Cucina| Editoria | Ricerca| Sondaggi | Sport|

Condividi Negozio Cucciolo Calendario Eventi Associazione Genitori e figli Meteo Augusta





Augustaonline.it



Attualità

Augusta : PD le grandi manovre delle tessere

02 marzo 2017 - Terminata la fase del tesseramento un giorno prima sulla data prefissata a livello nazionale, la sezione augustana del Partito Democratico attende adesso il congresso cittadino per conoscere la nuova dirigenza. Il tesseramento è stato completato con 242 tessere, un centinaio delle quali , secondo i "conteggi" potrebbero essere di riferimento all'area di Giovanni Santanello, già segretario cittadino. Scontata la partenza dell'ultimo segretario cittadino Giancarlo Triberio, si sta giocando la partita di riposizionamento con uno scenario ampiamente anticipato dall'arguto Punteruolo Rosso che aveva tracciato un probabile quadro cittadino.(articolo del 07.03.2017 - Giancarlo Triberio tra vecchio PD e nuovo DP
"La scissione in atto all'interno del Pd - scrive Punteruolo Rosso - vede il giovane segretario principale protagonista, costretto in fretta e furia a fare le valigie. La Cgil, il più antico sindacato italiano, seguirà il nuovo soggetto politico. La staffetta Pippo Zappulla/Giancarlo Triberio uscirà dal Pd per confluire nel nuovo soggetto "Democratici e Progressisti", che nasce a sinistra del Pd renziano, dall'unione degli scissionisti bersaniani e da quanti hanno lasciato Sinistra Italiana".
Tra gli aspiranti segretari il riferimento parrebbe andare nella direzione del "Movimento 2020" del presidente Gaetano La Ferla e del consigliere comunale Marco Niciforo(immagine a sinistra). Punteruolo Rosso aveva anticipato :"Con questa chiave di lettura potrebbe essere interpretata la recente adesione di Salvatore Errante al gruppo 2020, ma soprattutto i tanti tesseramenti in atto per il prossimo congresso cittadino, che potrebbero vedere coinvolto anche Nilo Settipani". Un'evenienza che non pare tanto campata in aria agli attenti osservatori dei lavori dei consigli comunali nei banchi della minoranza/oppozione.
Potrebbe arrivare dal passato la figura del fotiano Giovanni Santanello (immagine a destra) che ricordiamo ,in un rovente congresso cittadino, con la componente "renziana" si rifiutò di partecipare alla votazione e uscì dal congresso per protesta. La votazione successiva fu aggiudicata dalla componente "sindacale" che ha eletto Triberio. Una spaccatura nel partito che non si è mai risanata. Oggi pare che un centinaio di tessere potrebbero fare riferimento al'ex segretario, renziano della prima ora, anche se Santanello non ha confermato un suo coinvolgimento personale e attivo come in passato. E' in atto una serrata "campagna" per ricostruire le basi di una segreteria PD e un riposizionamento interno al Centro-sinistra e nella minoranza che cerca ,con fatica, di fare un'opposizione alla corazzata pentastellata che fa il bello e cattivo tempo in aula, braccio operativo dell'amministrazione Di Pietro che stenta a mostrare le epocali "differenze" con gli inquilini del Palazzo degli anni passati, annunciati in campagna elettorale.
E' evidente l'impasse attuale , mancati provvedimenti fondamentali per una città , come la ritardata approvazione del Bilancio comunale senza il quale l'amministrazione rimane ingessata e incapace di dare risposte ai cittadini. E' difficile fare capire all'elettore medio che con oltre 20 milioni di euro in cassa non si possono manutenzionare le strade perchè la giunta Di Pietro sta operando con il bilancio 2014 con molti capitoli vuoti. Per non parlare del tanto annunciato "piano amianto" che non decolla, allo sperpero di finanze pubbliche ( 40 mila euro mensili) per mantenere centinaia di randagi del canile convenzionato e la presenza di branchi sul territorio. Per non parlare dell'azzeramento della cultura o dello sport che si mantengono in vita solo grazie alle iniziative di privati e associazioni.
In città sono in tanti a non comprendere le differenze, ai più attenti osservatori della politica, appare comunque evidente che l'onestà dovrebbe un valore aggiunto, non può essere certo la condizione basilare, se poi non si riesce a gestire la reale amministrazione della città. La partita che si sta giocando in casa PD non risolverà certo i problemi cittadini ma potrebbe forse riorganizzare un'opposizione che non riesce a incidere minimamente sull'attuale pantano cittadino. Gianni D'Anna© 2017 © www.augustaonline.it





© 2016 All Rights Reserved.E' vietata la riproduzione totale o parziale senza il permesso scritto dell'editore.
Risoluzione consigliata 1024x768-