Alberghi Augusta Calendario eventi Immagine del giorno Mappa Augusta


|HOME | Arch. articoli| Aziende |Cconsigli utili | Meteo| Porto| Monumenti| Traffico| Numeri utili| Redazione|
Augustaonline 25 anni d'informazione indipendente
Pubblicità |Canale viaggi| Crociere | Cucina| Editoria | Ricerca| Sondaggi | Sport|

Condividi Negozio Cucciolo Calendario Eventi Abbigliamento sportivo Meteo Augusta





Augustaonline.it



Segnalazioni dei Lettori

Augusta : Una domenica particolare al Paradiso

8 aprile 2017 -Un pomeriggio "infernale" al Paradiso che finisce con un esposto a Prefettura e Polizia. Un lettore ci ha segnalato un episodio avvenuto domenica scorsa nel quartiere Paradiso, in via Orso mario Corbino . Qualcuno avrebbe chiesto l'intervento di una pattuglia per un'autovettura in sosta davanti a un passo carrabile. Gli agenti, giunti sul posto intorno alle ore 13, hanno elevato alcune multe e richiesto l'intervento di un carroattrezzi, tra le proteste dei residenti. Solo dopo le ore 15 è giunta anche una pattuglia del comando di Polizia municipale che ha completato il servizio.
La segnalazione arriva da D. T. residente in via Orso Mario Corbino che alle ore 13 di domenica 2 aprile,durante un forte acquazzone, decideva di parcheggiare in prossimità del passo carrabile di proprietà del padre, certo che non avrebbe recato problemi di alcun tipo ad altri residenti, considerando anche che sarebbe rimasto nell'abitazione dei genitori solo per il pranzo domenicale. L'autovettura comunque non avrebbe intralciato nessun altro cittadino, perché non ostruiva gli adiacenti passi carrabile.
Dopo circa 25 minuti dalla sosta , mentre pranzava, un agente della polizia del commissariato locale suonava all'abitazione chiedendo al proprietario dell'autovettura, rintracciato forse tramite la targa, i documenti del veicolo e quelli personali. L'agente ha contestato che L'autovettura si trovava in sosta vietata in violazione dell'art.158 comma 6 del codice stradale "per avere effettuato la sosta allo sbocco del passo carrabile n.74". Vista la collocazione della vettura che non creava intralcio ad altri residenti, il giorno feriale, l'ora e la presenza della polizia del commissariato di Augusta e non della polizia municipale, D.T. ha chiesto il motivo impellente del loro inusuale intervento e se , per caso la chiamata fosse stata sollecitata da un appartenente alle forze dell'ordine residente nella stessa via.
Gli agenti hanno risposto che chiunque cittadino può fare delle segnalazioni. Ci sta tutto il verbale, ma siccome la legge è uguale per tutti, è stato fatto notare ai due agenti le numerose autovetture in sosta presso altri passi carrabili e in particolare quello al civico 70 di proprietà della famiglia del verbalizzato che ha anche chiesto di aggiungere una nota in calce al verbale contestato, con l'intento di porre ulteriormente in evidenza il paradosso :"L'autovettura era parcheggiata davanti al civico 74,di proprietà di mio padre e non ostruiva il passo carrabile al civico 76 di proprietà di C.G. ispettore in servizio al Commissariato di Augusta".
Gli agenti hanno verbalizzato alle 13.35. Nel frattempo vari condomini e residenti della via , vista la scena, pare abbiano iniziato a protestare per il trambusto in quella domenica pomeriggio come tante altre. Infatti gli agenti hanno richiesto anche l'intervento di un carro attrezzi per rimuovere alcune vetture e atteso fino all'arrivo di una pattuglia dei vigili urbani ,intorno alle ore 15, che hanno completato l'operazione "passi carrabili". Pur ritenendo legittima la contestazione , ai sensi delle vigenti leggi, anche se il passo carraio è della famiglia, D. T. dopo aver regolarmente pagato il verbale, ha presentato in questi giorni una segnalazione alla Prefettura e al Dirigente del commissariato evidenziando un'applicazione troppo rigorosa del codice della strada, in assenza di situazioni di pericolo o emergenza imminente, con la conseguente sottrazione, per quasi due ore, di una pattuglia al controllo del territorio. Intervento effettuato in una zona residenziale di Augusta (zona Paradiso) soggetta a una viabilità limitata e circoscritta.
D.T. con la segnalazione ha inteso "descrivere l'accaduto per evitare che ad altri cittadini possono accadere analoghe situazioni e specialmente per evitare che tali avvenimenti analoghi possano mettere le forze dell'ordine, di cui ho il massimo rispetto per il loro operato, in forte imbarazzo". Come spesso accade ad Augusta si assiste a situazioni paradossali a causa della caotica viabilità. Gli esempi più ricorrenti nella trafficata arteria nel tratto da Viale Italia a Via Giovanni Lavaggi che quotidianamente è teatro di centinaia di infrazioni al codice della strada, non sono sanzionati, stessa situazione nel centro storico, con numerose autovetture parcheggiate in doppia fila, sugli scivoli disabili, agli angoli delle strade.
Per non parlare di decine di ambulanti disseminati in ogni angolo della città. Aree pubbliche trasformate in parcheggi a pagamento, anche in zone centralissime, che sono segnalate inutilmente da decenni alle forze dell'ordine. Assistere in un pomeriggio di una piovosa domenica a un blitz della Polizia per delle soste vietate è sembrato ai residenti un fatto eccezionale. Come sottolineato dall'automobilista multato "senza nessuna apparente ragione di emergenza o sicurezza". Un episodio, pur nel rispetto del codice della strada, che merita un doveroso approfondimento da parte degli enti preposti. © 2017 © www.augustaonline.it




© 2017 All Rights Reserved.E' vietata la riproduzione totale o parziale senza il permesso scritto dell'editore.