Alberghi Augusta Calendario eventi Immagine del giorno Mappa Augusta


|HOME | Arch. articoli| Aziende |Cconsigli utili | Meteo| Porto| Monumenti| Traffico| Numeri utili| Redazione|
    AUGUSTA ON LINE,www.augustaonline.it,augusta, notizie,informazione,tempo reale
Pubblicità |Canale viaggi| Crociere | Cucina| Editoria | Ricerca| Sondaggi | Sport|

Condividi Negozio Cucciolo Calendario Eventi Young Artists Plus Meteo Augusta





Augustaonline.it



Primo Piano

Augusta : Amianto o non amianto, questo è il dilemma

2 gennaio 2017 - Era un cavallo di battaglia dei meet-up cittadini quando ad amministrare erano altri, compreso i commissari. Il salto da oppositori ortodossi ad amministratori non ha prodotto nessuna soluzione. Rivendicavano il primato di oppositori. Adesso sembrano come inghiottiti da un Palazzo che , nonostante gli annunci, è poco trasparente e sempre più centro di potere. Un processo di normalizzazione che non passa inosservato a chi da decenni denuncia la presenza del famigerato amianto a pochi metri dai polmoni dei cittadini.
Nei primi giorni del nuovo anno impazzano le polemiche su un piano virtuale, una sorta di caccia alle streghe alimentata da personaggi inventati che si autoalimentano dalle stesse reazioni dei "nemici" sotto bersaglio. Usano la mistificazione per prendere forza, senza nemici non durerebbero un solo giorno, finché non capiranno che loro sono i nemici di stessi, frustrati per avere ottenuto un successo elettorale che adesso stentano a trasformare in soluzioni per la collettività. Continuano a rigenerarsi attraverso "personaggi inventati" , "fantasmi" del virtuale, alimentati da articoli "copia e incolla" che ne amplificano le gesta. Tutto fa parte di un unico progetto per distrarre l'attenzione della massa dai problemi seri che affliggono questa città. I manovratori che non manovrano hanno bisogno di sostenitori ciechi e inebetiti.
Allora cerchiamo di uscire fuori dal coro, come facciamo da decenni, ricordiamo al Palazzo e ai fiancheggiatori , reali e invisibili, i problemi seri come la presenza di Amianto , con due esempi che difficilmente possono essere ignorati. I due siti di quintali d'amianto si trovano nel centro storico , il primo all'angolo tra le vie Cristoforo Colombo e Principe Umberto, il secondo all'angolo tra le vie Megara e Garibaldi. Due coperture di lastre del micidiale cemento/amianto, deteriorato dal tempo, quindi pericoloso per la salute pubblica. Negli ultimi decenni questi due siti le abbiamo segnalate numerose volte , recentemente Segnalazione Aprile 2016 e Che fine ha fatto il piano amianto del M5S?.
Dall'immagine esclusiva in alto si può notare la cospicua quantità di lastre di cemento-amianto , vecchio e ammalorato, che probabilmente a ogni soffio di vento spande fibre dannose per la salute pubblica. La ripresa dall'alto offre uno spettacolo che supera anche l'immaginazione. Gli augustani vivono con il micidiale amianto sulla testa, in un punto centralissimo, da oltre mezzo secolo, nell'indifferenza totale degli enti preposti alla difesa della salute pubblica. La seconda immagine ( a destra) inviata da un lettore alla redazione l'innocua costruzione di legno è coperta sempre con amianto , in una zona centralissima, molto frequentata. Le oltre 20 amministrazioni che si sono succedute non hanno mai intrapreso nessuna iniziativa a difesa della salute pubblica. Gli ultimi inquilini del Palazzo avevano indicato un dettagliato punto nel loro programma elettorale premiato con decine di migliaia di voti.
Oggi gli stessi ex compagni di viaggio presentano un'interrogazione. Il portavoce del meetup Augusta 2.0, Nilo Settipani, chiede a sindaco e giunta :"Che fine ha fatto il piano amianto?" "Nel febbraio 2016 - scrive Settipani - il consiglio comunale votò all'unanimità una mozione che impegnava l'amministrazione alla "redazione di un piano comunale amianto" per la difesa della salute dei cittadini". Settipani chiede al sindaco :"quante segnalazioni sono pervenute nel 2016, quanto è stato impegnato o speso per la rimozione, trasporto e smaltimento; qual è l'estensione del rischio amianto sul territorio; quali atti concreti - continua Settipani - sono stati intrapresi dopo la mozione del consiglio comunale e quali risposte sono arrivate dall'ufficio regionale Amianto al piano che sarebbe stato espresso circa un anno fa; Se e quando - conclude il consigliere di minoranza - se e quando l'amministrazione avrebbe richiesto fondi per la bonifica come previsto dal ministro Ambiente".
Mentre in rete impazza la guerra santa tra opposte fazioni, nel clima da stadio che alimenta odio e intransigenza, passano inosservate le mancanze istituzionali in diretta correlazione con la salute pubblica, reati ben più gravi delle mistificazioni e delle "lese maestà". Siamo certi che i prossimi 10 anni della politica italiana in generale, regionale e locale, con l'attuale disarmante panorama è da paragonare a un deserto arido, tra populismo estremizzato, individualismi esasperati , mistificatori, imbroglioni e privilegiati di Stato. Comunque la pensiate Viva l'Italia . Gianni D'Anna © 2016 © www.augustaonline.it





© 2016 All Rights Reserved.E' vietata la riproduzione totale o parziale senza il permesso scritto dell'editore.
Risoluzione consigliata 1024x768-