Alberghi Augusta Calendario eventi Immagine del giorno Mappa Augusta


|HOME | Arch. articoli| Aziende |Cconsigli utili | Meteo| Porto| Monumenti| Traffico| Numeri utili| Redazione|
Augustaonline 25 anni d'informazione indipendente
Pubblicità |Canale viaggi| Crociere | Cucina| Editoria | Ricerca| Sondaggi | Sport|

Condividi Hotel ad Augusta Calendario Eventi Programma 5 Stelle Meteo Augusta





Augustaonline.it



Primo Piano

Processo Carrubba : Tribunale rigetta in parte richiesta accusa

12 ottobre 2017 - Il Tribunale di Siracusa ha rigettato la richiesta della pubblica accusa che nella precedente udienza del 21.09.2017 aveva richiesto il "riascolto" di alcune intercettazioni già trascritte e depositate dai periti nominati dal tribunale, una decina in tutto. Questa mattina , come programmato, si è tenuta l'udienza del procedimento penale a carico di Massimo Carrubba + 11. Il collegio composto dal presidente Giuseppina Storaci e dai giudici a latere Anna Pappalardo e Fabio Mangano ha invece ammesso le intercettazioni non trascritte per "errore" o perchè i files non erano stati rinvenuti tra quelli consegnati ai periti.
Si è trattato di una'udienza tecnica e interlocutoria rispetto al complesso processo che vede l'ex sindaco di Augusta accusato di "concorso esterno" che si basa su migliaia d'intercettazioni ambientali che hanno impegnato per anni i periti di parte , del tribunale e della difesa, che hanno riascoltato e trascritto le intercettazioni che l'accusa ha presentato come prove a carico trascritte dai Carabinieri che erano stati chiamati nella lunga fase delle indagini. Si tratterebbe di una quindicina di conversazioni, che erano risultate incomprensibili. Altrettante conversazioni che la pubblica accusa non ha trovato trascritte probabilmente per un refuso o perché i file audio non si sono trovati tra quelli messi a disposizione dei periti del tribunale.
Una velata soddisfazione per il collegio difensivo di Carrubba. L'avvocato Francesco Favi nella precedente udienza aveva sollevato dei dubbi : sulla necessità di riascoltare conversazione già conosciute e trascritte dai periti. Così come aveva posto la pregiudiziale su conversazioni "nuove" che non conosce neanche la difesa dopo anni dall'inizio del processo. Favi nella precedente udienza aveva anche ricordato che alcune intercettazioni sono state ascoltate anche tre volte chiedendo se i periti avessero giurato in tutte e tre gli interventi. L'opposizione di Favi è stata accolta in parte e quindi l'attenzione ora si concentra sui testi, gli ultimi chiamati dalla difesa di Carrubba. Nella prossima udienza in calendario il 25 gennaio saranno ascoltati la dirigente del Comune Giuseppa Carfì e il candidato sindaco Vincenzo Inzolia, avversario politico dell'ex sindaco. © 2017 © www.augustaonline.it




© 2017 All Rights Reserved.E' vietata la riproduzione totale o parziale senza il permesso scritto dell'editore.