Alberghi Augusta Calendario eventi Immagine del giorno Mappa Augusta


|HOME | Arch. articoli| Aziende |Cconsigli utili | Meteo| Porto| Monumenti| Traffico| Numeri utili| Redazione|
Augustaonline 25 anni d'informazione indipendente
Pubblicità |Canale viaggi| Crociere | Cucina| Editoria | Ricerca| Sondaggi | Sport|

Condividi Negozio Cucciolo Calendario Eventi Abbigliamento sportivo Meteo Augusta





Augustaonline.it



Primo Piano

Consiglio comunale di Augusta sotto i riflettori.

05 aprile 2017 - Anche l'Assostampa, con una nota del segretario provinciale Prospero Dente, ha voluto manifestare il proprio disappunto e la solidarietà ai giornalisti che sono spesso oggetto di vere e proprie campagne diffamatorie :" Fare informazione è una cosa seria. È, soprattutto, democrazia, rappresentazione di una trasparenza evidente di atti e comportamenti che, in molti casi, riguardano la vita delle persone e, quando si discute di provvedimenti amministrativi, dei cittadini e delle singole famiglie".
Riferendosi a certe affermazioni di alcuni amministratori a margine dei lavori della seduta del 31 marzo Assostampa sostiene che :" Conoscere atti amministrativi o singole proposte è per i giornalisti un dovere professionale e un obbligo deontologico nei confronti di se stessi e, soprattutto, di chi li leggerà. Non consentire l'accesso alla conoscenza degli atti è, per chi amministra, una mancanza di rispetto al ruolo dei giornalisti e, ancor di più, un'evidente mancanza nei confronti dei cittadini elettori. Questi ultimi affidano ai mezzi d'informazione, la loro, spesso unica, occasione di conoscere i provvedimenti amministrativi che li potrebbero riguardare da lì a poco. Quindi appare poco opportuno - afferma Prospero Dente - ma sono certo si sia trattato di un malinteso dovuto al clima venutosi a creare in quella seduta, che la presidente del Consiglio Comunale di Augusta abbia richiamato uno dei consiglieri presenti mentre quest'ultimo rispondeva ad alcune lecite e normalissime richieste di chiarimenti da parte dei cronisti presenti in aula".
Ricordiamo che il richiamo non è avvenuto nel corso della seduta, ma durante una delle tante pause. Questo richiamo è stato il pretesto per un innalzamento della tensione che ha portato a uno spiacevole episodio, un contatto ravvicinato tra un consigliere di maggioranza e uno di minoranza. Episodio pare non segnalato agli atti della seduta, ma registrato dalle telecamere dell'aula. Immagini che probabilmente sono già state acquisite dalle forze dell'ordine a seguito di segnalazioni dei diretti interessati.
"Nessun regolamento comunale, essendo norma di secondo grado, - sostiene il sindacato dei giornalisti - può essere in contrasto con le leggi e i principi dell'ordinamento giuridico. E qui rientra l'esercizio, diretto e indiretto, della libertà di stampa. Sono certo che la presidente Fichera, dall'alto del suo ruolo e delle comprensibili responsabilità che il ruolo le assegna, contribuirà da subito ad arginare queste fastidiose campagne diffamatorie che i giornalisti locali stanno subendo da qualche tempo a questa parte. Le stesse - conclude la nota - non inducono nessun timore, ma rischiano soltanto di evitare ai cittadini - nessuno escluso - di essere correttamente informato di quanto accade". Anche questa nota del sindacato di categoria pare sia stata accolta sui Social con l'ennesimo coro di trivialità dei soliti noti, anche consiglieri comunali che per dovere istituzionale dovrebbero astenersi da certe personali e offensive affermazioni.
Nei giorni scorsi era intervento il deputato nazionale Pippo Zappulla, esponente del neo movimento "Articolo UNO - Democratici e Progressisti" . "La magistratura e le forze dell'ordine assicurino che in consiglio comunale non trovi più spazio alcuna forma d'illegalità. Un Comune come Augusta non può assolutamente permettersi cattivi maestri". Il riferimento anche in questo caso è alla seduta consiliare del 31 marzo che ha sollevato parecchie polemiche, a dimostrazione che all'interno dell'aula consiliare oramai i rapporti sono tesi oltre ogni limite di civile convivenza.
Il deputato siracusano ha segnalato "gravi irregolarità procedurali e prevaricazioni della maggioranza 5 Stelle". Secondo Zappulla :"La conduzione dei lavori è stata caratterizzata dalla sistematica violazione dei diritti dei consiglieri di minoranza negando , nei fatti, il controllo sugli atti da parte dell'opposizione. E' inconcepibile che sia stato negato nuovamente il diritto di parola, com'era già accaduto nella convocazione precedente con il consigliere del Movimento Democratico e Progressista, Giancarlo Triberio. - continua il deputato - Bene hanno fatto i consiglieri di opposizione, cui va tutto il mio sostegno politico e la mia personale solidarietà, ad abbandonare i lavori dove non erano più garantiti i più elementari diritti di democrazia".
Ricordiamo che la presidenza ha negato la parola al consigliere di Attivamente Angelo Pasqua. L'uscita dall'aula dei consiglieri di minoranza non ha comunque compromesso la votazione finale, essendo la seduta in seconda convocazione. Il deputato ha poi sferrato un duro attacco politico :"Non passerà il tentativo di usare le istituzioni - ha sostenuto - come un'estensione del Meet up 5 Stelle, né come laboratorio per esperimenti di populismo autoritario e antidemocratico che non consentiremo in alcun modo, né ad Augusta né in Italia".
Quindi l'appello finale :"Magistratura, Prefettura, Forze dell'ordine e a tutte quelle Istituzioni poste a garanzia dei valori repubblicani nati dalla Resistenza - conclude l'onorevole Zappulla - La tolleranza verso certe derive non è più ammissibile, specialmente in una città che ha subito lo scioglimento per presunte infiltrazioni mafiose". Un muro è stato alzato dentro e fuori il consiglio comunale, anche grazie a un proliferare di profili e pagine su (a)social media, entità false contro cui è difficile intervenire legalmente, nascosti da uno pseudo anonimato. Più grave il comportamento a viso aperto di profili più istituzionali che fomentano la rissa e lo scontro che, ricordiamo in aula è stato quasi fisico, a dimostrazione che il livello di sicurezza è alto. © 2017 © www.augustaonline.it




© 2017 All Rights Reserved.E' vietata la riproduzione totale o parziale senza il permesso scritto dell'editore.