City Promotion Alberghi Augusta Calendario eventi Immagine del giorno AnonimaPop Mappa Augusta
Prenota hotel a Siracusa
|HOME | Arch. articoli| Aziende |Cconsigli utili | Meteo| Porto| Monumenti| Traffico| Numeri utili| Redazione|
    AUGUSTA ON LINE,www.augustaonline.it,augusta, notizie,informazione,tempo reale
Pubblicità |Canale viaggi| Crociere | Cucina| Editoria Immobiliari| Italiani| Ricerca| Sondaggi | Sport|

Condividi Associazione Genitori e Figli Vuoi trasgredire? Non farti! Mappa Augusta











Augustaonline.it





Attualità

Una marcia silenziosa per non dimenticare

11 novembre 2015 - Un fiore che viene fuori dall'asfalto. Questo il simbolo scelto dall'Associazione Genitori e Figli per l'immagine della locandina che annuncia la "Marcia silenziosa, per non dimenticare le vittime della strada", iniziativa giunta alla terza edizione. L'appuntamento è stato fissato per sabato 14 novembre 2015 alle ore 9 in Piazza Unità d'Italia. Il corteo attraverserà le vie principali della borgata e del centro storico fino ad arrivare in chiesa Madre dove sarà celebrata una messa in suffragio di tutte le vittime della strada.
"Mettiamoci tutti il cuore. Scendiamo in strada silenziosamente a riflettere su tutto quello che e' successo negli anni e specialmente negli ultimi". Questo l'appello del portavoce dell'associazione Antonio Caruso. "Per capire cosa fare, cosa intervenire, da dove iniziare a costruire tasselli di civiltà e educazione stradale, dove si è sbagliato, dove si può evitare che si sbagli ancora. La partecipazione deve essere un segnale forte. - continua Caruso - Non possiamo stare più a guardare, non più spettatori ma attori partecipi della società. Non pretendiamo 36000 vigili urbani, o poliziotti, o carabinieri, uno per ogni abitante. Desideriamo una presenza costante sul territorio da parte delle forze dell'ordine".
La marcia silenziosa è un'iniziativa dell'Associazione Genitori e Figli che per il terzo anno consecutivo cerca di sensibilizzare la collettività sui temi del nodo incidenti stradali che negli ultimi anni hanno mietuto parecchie vittime, quasi tutte giovani, l'ultimo della serie d'incidenti la morte di Pierpaolo Piazza a ottobre, deceduto in Via Pantelleria. Il 10 ottobre era toccato a un altro giovane Alessandro Amato, il 10 luglio a Jessica Milardo, per citarne alcuni, gli ultimi. Tragedie umane e familiari che hanno lasciato il segno in città. Ma a ogni tragedia bisognerebbe reagire , l'indifferenza dilagante non può essere una risposta della società civile. Tra le cause degli incidenti : distrazione, uso di alcol e droghe, uso di cellulari o tablet alla guida, velocità eccessiva, strade buie a causa d'insufficiente illuminazione.
"Le concause vanno risolte. - spiega Antonio Caruso - Tutti dobbiamo essere rispettosi delle regole, coscienziosi nel capire che quando si è sulla strada si deve avere rispetto della vita, quella degli altri e la nostra. Che quando siamo alla guida di un qualsiasi mezzo a motore, dobbiamo capire che viaggiamo su "un'arma" che può uccidere. L'arroganza, la prepotenza, l'illegalita' che regna sovrana sulle strade ,il mancato rispetto delle regole ad Augusta deve cessare. Dobbiamo iniziare a capire che la vita è preziosa e va salvaguardata. Col cuore chiediamo la partecipazione massiccia di tutti - conclude Caruso - Vi aspettiamo numerosi alla marcia per non dimenticare, perché queste vittime non rimangano vane e chiuse in un cassetto, dimenticate. Molte volte è facile a dimenticare, tutti insieme possiamo farcela". - 2015 © www.augustaonline.it






© 2015 All Rights Reserved.E' vietata la riproduzione totale o parziale senza il permesso scritto dell'editore.
Risoluzione consigliata 1024x768-