Alberghi Augusta Calendario eventi Immagine del giorno Mappa Augusta


|HOME | Arch. articoli| Aziende |Cconsigli utili | Meteo| Porto| Monumenti| Traffico| Numeri utili| Redazione|
Augustaonline 25 anni d'informazione indipendente
Pubblicità |Canale viaggi| Crociere | Cucina| Editoria | Ricerca| Sondaggi | Sport|

Condividi Negozio Cucciolo Calendario Eventi Young Artists Plus Meteo Augusta





Augustaonline.it



Primo Piano

Area sosta del faro : ritorno al passato

15 giugno 2017 - "Per risolvere il problema parcheggi, nostro malgrado, si è scelto di permettere il parcheggio su una delle due piazzette". L'atto d'indirizzo al dirigente della Polizia municipale è stato annunciato in conferenza stampa dalla prima cittadina Maria Concetta Di Pietro. Una replica a distanza alla conferenza stampa del consigliere d'opposizione Giuseppe Schermi, ex assessore e vice-sindaco, portavoce del movimento Diem25 che aveva spiegato il problema area sosta dal suo punto di vista. " Allo stato attuale non ci sono altre soluzioni, quindi stiamo utilizzando la stessa soluzione della Commissione straordinaria , - sottolinea la sindaca - anche se mi sono detta contraria all'utilizzo delle piazzette. Già lo scorso anno ho fatto notare che questo progetto difetta del parere della Sovrintendenza. Anche quest'anno per ragioni di ordine pubblico e sicurezza ci vediamo costretti a consentire il posteggio in una delle due piazze. Il comandante ha predisposto il relativo provvedimento, saranno rimossi i paletti per permettere la sosta dal 17 giugno al 31 agosto".
Augustaonline ha già espresso tutta la contrarietà a questa soluzione, anche quando è stata intrapresa dai Commissari straordinari. Per due ragioni oggettive. La prima è di carattere legale. A meno di una deroga al Codice della Strada solo per il caso specifico predisposta del Ministero ( articolo 158 : sui marciapiedi, salvo diversa segnalazione e nelle aree pedonali urbane). La seconda per l'inconsistenza della soluzione rispetto al numero di autovetture che potrebbero trovare posto e per l'eventuale danno causato a un'opera pubblica, che piaccia o non piaccia, è stata realizzata con fondi dei contribuenti. Facciamo due conti : le due aree private, già utilizzate negli anni passati per la sosta stagionale, (in affitto o in comodato d'uso gratuito) ammontano a circa 5.800 metri quadrati che potrebbero contenere circa 400 autovetture. A lato l'elaborazione grafica della redazione con le misure delle due superfici a confronto. L'area con il contorno rosso è quella privata utilizzata negli anni precedenti, quella gialla la soluzione scelta dall'amministrazione.
La piazzetta misura circa 700 metri quadrati e potrebbe contenere 30/40 autovetture, circa il dieci percento della capienza delle due aree private e quindi insufficienti ad accogliere autovetture per una normale fruizione , specialmente dei fine settimana. Rimane il grande enigma su un eventuale parere della Sovrintendenza che appare o scompare secondo il momento. La prima cittadina ha elencato una serie d'istanze e comunicazioni epistolari, telefoniche, che , di fatto, hanno portato alla mancata soluzione del problema. A tal proposito all'orizzonte potrebbe apparire uno strascico giudiziari : "Sono accaduti fatti gravi - ha riferito Maria Concetta Di Pietro - a un'istanza è stato allegato un parere della Sovrintendenza che non è mai stato protocollato, né circolato per gli uffici. Un documento che non doveva uscire dalla mia stanza che invece è andata a finire allegata alla pratica di un privato cittadino. Su questo farà luce eventualmente la magistratura". Probabilmente la vicenda finirà in tribunale come confermato dal sindaco. Un'eventualità che non interessa al cittadino augustano che invece desidererebbe usufruire di un bene rappresentato da un'area balneare pubblica.
Rimane la confusione burocratico-amministrativa sul problema della fruizione di un'area balneare tra le più amate dagli augustani. Molta demagogia sull'argomento, tante parole. Un dibattito quello sui parcheggi a pagamento su aree private, che lascia l'amaro in bocca. Tutti discutono di pagamento della sosta estiva, mentre da decenni gli augustani pagano quotidianamente i parcheggi su aree pubbliche anche nelle adiacenze di palazzi istituzionali, comunque in piazze pubbliche. Se non è demagogia questa. Intanto la stagione balneare entra nel vivo con nulla di concreto, non saranno alcune decine di parcheggi su una piazzetta pedonale a risolvere il problema di fruizione. Mentre continuano a volare gli stracci tra ex compagni di meet-up. © 2017 © www.augustaonline.it





© 2017 All Rights Reserved.E' vietata la riproduzione totale o parziale senza il permesso scritto dell'editore.
-