">
City Promotion Alberghi Augusta Calendario eventi Immagine del giorno AnonimaPop Mappa Augusta
|HOME | Arch. articoli| Aziende |Cconsigli utili | Meteo| Porto| Monumenti| Traffico| Numeri utili| Redazione|
    AUGUSTA ON LINE,www.augustaonline.it,augusta, notizie,informazione,tempo reale
Pubblicità |Canale viaggi| Crociere | Cucina| Editoria Immobiliari| Italiani| Ricerca| Sondaggi | Sport|

Condividi Home Descrizione area Impatto Prospettive Mappa area

IPOTESI DI REALIZZAZIONE E UTILIZZO DI UN APPRODO PER DIPORTO A SERVIZIO DEL PARCO DELL'HANGAR DIRIGIBILI DI AUGUSTA

Ipotesi utilizzo turistico dell'ex idroscalo a servizio del Parco dell'hangar

La striscia di terreno in questione e l'antistante specchio acqueo si affacciano sulla rada Megarese. Nell'area si potrebbe realizzare un terrapieno a forma semicircolare e una serie di pontili di legno da adibire all'approdo delle imbarcazioni da diporto. Il monumento dista dall'approdo circa 500 metri, il percorso pedonale (vedi immagine a sinistra) potrebbe consentire la visita del parco dalla zona adiacente al sottopasso ferroviario, dove è attualmente presente un accesso secondario servito da scalini che immettono a una strada sterrata che porta sino al piazzale del monumento e al campo sportivo. La gestione dei flussi turistici potrebbe essere affidata alle associazioni culturali di volontariato attive sul territorio. Anche altre associazioni e società di sport nautici sarebbero entusiaste di dotare il parco dell'hangar di un approdo.

Considerazioni sullo sviluppo mondiale legato al turismo nautico
Attualmente nelle adiacenze dell'area in oggetto esiste un approdo per il diporto in concessione alla Golden Bay Srl. L'ipotesi di aumentare gli spazi adibiti per i pontili galleggianti migliorerebbe ulteriormente l'accoglienza che rientra nell'ambito di applicazione di finanziamenti europei nel quale la nautica da diporto ha la sua collocazione come strumento determinante dello sviluppo di un turismo sostenibile diffuso in tutto il territorio. Nell'ottica dello sviluppo del sistema del diporto nautico nell'area del Mediterraneo la Sicilia e in questo caso Augusta, potrà assumere una posizione leader, quale elemento geofisico di riferimento sia per motivi sportivi agonistici che per il turismo nautico e culturale.
Ridefinire il rapporto tra le diverse aree dell'insediamento portuale, in termini funzionali e d'organizzazione spaziale. Questa condizione è fondamentale in un'ottica di previsioni che vedono il turismo come pilastro fondamentale dell'economia mondiale, seguito dall'industria petrolifera, da quella automobilistica e dalla siderurgia. Le fonti del sistema delle Nazioni Unite lo hanno ripetutamente confermato e sottolineato in riferimento al decennio 2010-2020. Quindi ridefinire gli spazi portuali anche in considerazione di un rapido sviluppo del turismo nautico che non può essere certo sacrificato alle sole logiche commerciali legate alla movimentazione dei containers. Un piano regolatore portuale rivisitato in termini di spazio fisico unitario e significativo, prevalente su singoli elementi economici e contro ogni logica di mono-sviluppo che è stato il grande errore già fatto negli anni '50 con la creazione dell'area petrolifera. © 2008 - Gianni D'Anna